Bombardamenti a Chernihiv su ospedale oncologico. Ucraini colpiscono deposito russo di petrolio

Lettura 1 min

 Il sindaco di Chernihiv, citta’ dell’Ucraina settentrionale, ha affermato che i bombardamenti russi hanno distrutto il reparto di oncologia di un ospedale. “Alcuni proiettili hanno colpito direttamente l’ospedale regionale e uno degli edifici, l’unita’ oncologica, e’ stata completamente distrutta. Tre persone hanno riportato gravi ferite”, ha detto il primo cittadino Vladyslav Atroshenko alla Cnn.

Circa 2 mila civili evacuati da Mariupol sarebbe sulla via della salvezza grazie al convoglio umanitario delle forze ucraine con la Croce Rossa Internazionale. E’ quanto hanno riferito le autorita’ cittadine, postando su Telegram anche una foto e un video del corteo di mezzi, comprese auto private, in movimento dalla citta’ di Berdyansk, dopo i pullman erano stati bloccati ieri dalle forze russe, verso Zaporizhzhia.

Nuove tensioni sta generando l’ultima controffensiva ucraina durante la quale sono stati colpiti 8 depositi di petrolio a Belgorad in Russia, vicino al confine.

Servizio Precedente

Ritiro parziale delle truppe russe da Kiev

Prossimo Servizio

Azimut, 6 e 7 aprile Libera Impresa Virtual EXPO 2022 anche per i nostri lettori: Come orientarsi mentre cambiano gli scenari del mondo. Iscrizione gratuita al webinar. 30 eventi in due giorni

Ultime notizie su Cronaca