Austria, da lunedì si entra con vaccino o tampone molecolare

Lettura 1 min

Da lunedi’ i non vaccinati che si recano in Austria devono essere in possesso di un pcr negativo. I test antigenici e i test degli anticorpi non saranno piu’ ammessi. Come comunica l’Euregio Tirolo Alto Adige Trentino su Facebook, sono previste deroghe per i pendolari transfrontalieri (per motivi di lavoro, di scuola, di studio, per motivi familiari o per la visita al coniuge), per i quali continua ad applicarsi la regola del 3G (attestato di vaccinazione/guarigione/test negativo pcr o antigenico). Tuttavia la validita’ dei test per i pendolari viene ridotta per i pcr da 7 giorni a 72 ore e per gli antigenici da 48 a 24 ore.

Servizio Precedente

Fontana, nuove chiusure devastanti. Se necessario prima proteggo i vaccinati

Prossimo Servizio

Gimbe: la politica decida se portare Green pass a 6 mesi e introdurre l’obbligo di vaccino per evitare lockdown

Ultime notizie su Cronaca