Associazione Nazionale Forense: Bene le nuove misure per il regime carcerario ma va ripensato il sistema della pena

4 Luglio 2024
Lettura 1 min

 “L’Associazione Nazionale Forense accoglie con favore le recenti misure tese a umanizzare il regime carcerario, ma ritiene che le stesse debbano fare parte di un più grande progetto di ripensamento della pena carceraria nel nostro ordinamento”. Ne è convinto Giampaolo Di Marco, segretario generale dell’Anf. “Condivisione- aggiunge Di Marco anche del rinvio dell’entrata in vigore del Tribunale delle persone, dei minori e della famiglia. Tale ultima riforma non necessita solo di un rinvio, ma di una generalizzata rivisitazione in termini di risorse umane e logistiche affinché la ratio della stessa non venga tradita”.

L’Associazione, assicura Di Marco, “è disponibile a discutere di entrambi i temi nell’ottica di una giurisdizione condivisa e orientata al cittadino ed alla persona in pieno adempimento della carta costituzionale”.

IL GIORNALE

Direttrice: Stefania Piazzo
La Nuova Padania, quotidiano online del Nord.
Hosting: Stefania Piazzo

Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter!

Servizio Precedente

Autonomia, proposta di abrogazione in Cassazione e regioni sul piede di guerra

Prossimo Servizio

Oipa, convegno a Roma sul “patentino cane speciale”

Ultime notizie su Cronaca

Turismo, rincari lasciano a casa tante famiglie

I rincari del settore turistico pesano come un macigno sulle vacanze estive degli italiani, spingendo una fetta crescente di popolazione a rinunciare del tutto alle partenze e determinando un aumento della spesa

L’ipotesi del guasto nel down di Microsoft

A proposito del caos informatico che si sta verificando a livello globale – con utenti di Microsoft che non riescono ad accedere a diverse app e servizi, con effetti su trasporti banche e comunicazioni
TornaSu